Molti sono ancora convinti che per avere la casa domotica bisogna spendere per forza un patrimonio. Ovviamente non è così. Al giorno d’oggi è possibile ottenere la comodità, la versatilità e la sicurezza della domotica con poca spesa perché i costi si sono abbassati tantissimo ed è un campo che ha ormai perso l’alone di mistero e novità di cui era privilegiato anche fino a cinque anni fa.

 

 

È molto importante entrare nell’ordine di idee che quasi tutti i dispositivi in casa (e volendo anche fuori casa) possono diventare delle periferiche domotiche. Immaginate di poter controllare tutta la vostra casa attraverso il vostro cellulare… Immaginate di poter uscire di casa senza avere troppe chiavi e telecomandi. Immaginate di poter dare accesso in casa vostra a distanza a persone fidate senza dovergli necessariamente lasciare le chiavi. Ovviamente i dispositivi domotici di cui parlo non si limitano affatto a ciò che vi ho appena elencato ma si applicano anche a riscaldamenti, frigoriferi, luci, cancelli elettrici automatici (anche automatici e automatici condominiali perchè la domotizzazione è non invasiva e lascia gli impianti condominiali al loro stato originario). È anche possibile accendere le luci scale del condominio in cui si vive dal proprio cellulare.

I dispositivi che normalmente installo costano molto poco e per chi ne ha i requisiti, è anche scaricabile l’IVA.

 

 

Ricapitolando: con poca spesa e un minimo di ingegnerizzazione è possibile fare quasi tutto quello che si vuole senza particolare invasività nell’impianto elettrico ospitante.

Sapendo che contattarmi non vi impegna sotto alcun aspetto, io al posto vostro una chiamata la farei per saperne di più. Voi che ne pensate?